Gesù, nei Vangeli, non è mai stato descritto fisicamente, per cui, tutte le raffigurazioni della sua persona, sono opera di fantasia. Sicuramente, era un uomo che digiunava molto e camminava molto, quindi io me lo immagino molto magro, se pensiamo addirittura a quanto deve aver patito nella Passione, sulla Croce, Gesù deve essere arrivato davvero in uno stato molto raccapricciante. Contrariamente alle intenzioni di questo santino, che avrebbe dovuto ispirare mestizia e dolore, meditando sulla Passione di Cristo, l'immagine di questo specifico santino, edito da Bouasse-Lebel intorno al 1870, mi ha fatto sempre sorridere. Il primo impatto è un Gesù quasi culturista, con una fisicità alquanto possente, con capelli fluenti che sembrano ben pettinati. Magari sarà solo la mia impressione, ma io non sceglierei mai questa immagine per meditare sulla Passione di Gesù perchè distoglierebbe troppo la mia attenzione dell'immagine mentale che ho io del Cristo sofferente.


Jesus in the Gospels, has never been described physically, for that, all the representations of his person, are works of imagination. Surely, he was a man who fasted much and walked a lot, therefore I imagine him to me very skinny, especially if we consider what must he have endured during the Passion, on the Cross Jesus should be arrived really in a very gruesome state. Contrary to the intentions of this holy card, which was to inspire gloominess and pain meditating on the Passion of Christ, the image of this holy pictures, published by Bouasse Lebel-around 1870, always made me smile. The first visual impact is a Jesus almost bodybuilder with a very powerful physicality, with flowing hair that seem well combed. Maybe it's just my impression, but I would never choose this image to meditate on the Passion of Jesus because it would deflect too much my attention from the mental image that I have of the suffering Christ.